Teatro accessibile alle persone con disabilità sensoriali

Menu

 

Bandi L’Atelier

FORMAZIONE PER DOCENTI

DAL 13 AL 15 GENNAIO 2016; SCADENZA ISCRIZIONI 20 DICEMBRE 2015

ESERCIZI DI LETTURA AD ALTA VOCE

per leggere una favola ai bambini

condotto da CHIARA GUIDI / Societas Raffaello Sanzio

 

13 , 14 Gennaio 2016 dalle ore 17 alle ore 19

15 Gennaio 2016 dalle ore 15 alle ore 18 (dimostrazione conclusiva)

Sala Sinopoli (IV° piano) Teatro Vittorio Emanuele (Messina)

 

Laboratorio destinato ad insegnanti, operatori culturali, attori/trici che lavorano con il mondo dell’infanzia e della pre-adolescenza.

La domanda, redatta su apposito modulo prestampato dal Teatro, dovrà pervenire per mail (formazione@teatrovittorioemanuele.it) entro e non oltre il 20 Dicembre. Il laboratorio è a numero chiuso.

Quando i bambini ascoltano la lettura di una favola, vogliono che la voce di colui  che narra si trasformi in mille voci per vedere le parole camminare.

Solo in questo modo, anche ad occhi chiusi, possono entrare in uno spazio che nessun altro vede.

Ma perché questo accada, colui che narra deve conoscere la propria voce, la deve suonare come se fosse uno strumento musicale e la deve toccare per spingerla, alzarla e abbassarla come si fa con un oggetto. 

Per fare questo occorre molta pratica, esercizi di lettura ad alta voce che solo la presenza dei bambini rendono necessaria.

E favola dopo favola nasce quel cantare sottocutaneo che ogni voce può intonare.

 Chiara Guidi

Chiara Guidi, fondatrice con Romeo e Claudia Castellucci della Socìetas Raffaello Sanzio, sviluppa una personale ricerca sulla voce come chiave drammaturgica nel dischiudere suono e senso di un testo, ma anche come corpo, azione, disegno, rivolgendo lapropria tecnica vocale sia a produzioni per un pubblico adulto, sia elaborando una specifica concezione di teatro legato all’infanzia. La Socìetas in un percorso ormai trentennale ha realizzato spettacoli presentati nei principali festival e teatri internazionali di tutti i continenti, nei quali Chiara Guidi ha esplorato la dimensione sonora della scena, in collaborazione con il compositore americano Scott Gibbons in opere come Il Combattimento, su musiche di Claudio Monteverdi, fino al ciclo della Tragedia Endogonidia (2002-2004) nelle maggiori capitali europee.
La voce è per Chiara Guidi una materia da conoscere e plasmare, ma anche un veicolo che porta la parola a vivere al di là del significato. È la messa in atto di una visione che non si appoggia sul significato, ma sul suono e che in questo levare riporta il teatro alla propria origine
. Da qui l’idea di infanzia del teatro e il rivolgersi ai bambini come fonti originarie, costruendo intorno ad essi, senza mediazioni, le condizioni fondamentali per lo sviluppo di un immaginario profondo. Accanto alle produzioni, Chiara Guidi nel 2009 ha diretto il festival Santarcangelo dei Teatri, e dal 2008 assumendo la musica come paradigma dirige Màntica, un programma di teatro e musica al Teatro Comandini di Cesena. Nel 2011 inaugura Puerilia, festival di puericultura teatrale. Fra le opere recenti lo spettacolo Poco lontano da qui con Ermanna Montanari, e La Bambina dei Fiammiferi per un pubblico di adulti e bambini con il pianista Fabrizio Ottaviucci, con ilquale crea nel 2013 il monologo Tifone da Joseph Conrad. Nel 2013 ottiene il Premio al Maestro – Premio Nico Garrone, e il Premio Speciale UBU per i festival Màntica e Puerilia. Nel 2014 produce presso Campbelltown Arts Center, in Australia, lo spettacolo per l’infanzia Jack and the beanstalk, in collaborazione con Adelaide Festival, e debutta in Italia con Macbeth su Macbeth su Macbeth. Uno studio per la mano sinistra in collaborazione con il musicista Giuseppe Ielasi, l’artista visiva Francesca Grilli e il violoncellista Francesco Guerri. Inoltre, all’interno del Focus Jelinek (Festival itinerante sulla scrittura di Elfriede Jelinek, realizzato in più città dell’Emilia Romagna tra il 2014 e il 15),  ha dato voce al testo Nuvole.Casa in collaborazione con il contrabbassista Daniele Roccato.Dal 2015 al 2018 è nominata Artiste Associée al Théâtre Nouvelle Génération di Lione, Francia.

SCARICA LA DOMANDA


FORMAZIONE PER DOCENTI ED ALUNNI

25 GENNAIO 2016 | DAL 1 AL 5 FEBBRAIO 2016

Laboratorio gratuito 

MUSICA MAESTRI!

condotto da ELENA ARCURI GIANNI FORTUNATO PISANI

Prorogato al 23 gennaio il termine ultimo per le iscrizioni

Il Teatro di Messina dedica ai giovani spettatori l’opera da camera “Histoire du soldat” di Igor Stravinsky, capolavoro musicale e teatrale delle avanguardie storiche interartistiche del primo Novecento prevista nell’ambito della rassegna Teatro Ragazzi il prossimo 18 febbraio.

La visione dello spettacolo viene preceduta da un breve percorso propedeutico costituito da due laboratori finalizzati alla preparazione degli spettatori invitati a partecipare attivamente durante lo spettacolo con semplici azioni teatrali mimiche compiute contemporaneamente al Narratore (Gianni Fortunato) nei momenti prestabiliti.

I laboratori sono integrati da una dispensa cartacea destinata agli insegnanti con il libretto dell’opera e le informazioni necessarie ad accompagnare gli studenti nell’approccio allo spettacolo e così anche loro diventeranno protagonisti e non semplici spettatori

.

PRIMO LABORATORIO PER I DOCENTI

Data: 25 Gennaio 2016

Location: Sala Sinopoli (IV° piano) del Teatro Vittorio Emanuele di Messina

Orario: dalle ore 15.30 alle ore 16.30

Durata: 60′

Destinatari: insegnanti

Conduzione: Elena Arcuri, didatta, musicoterapeuta

Contenuti teorici: introduzione alle origini del libretto, i significati, i simboli, il contesto letterario e musicale dell’opera

Contenuti pratici:

-illustrazione delle azioni mimiche che i ragazzi compieranno dalla platea insieme al Narratore in scena (Gianni Fortunato) durante la rappresentazione in teatro

-acquisizione delle istruzioni per realizzare l’oggetto di scena (il libro magico) che ciascuno studente porterà con sé allo spettacolo

Finalità: coinvolgere attivamente gli insegnanti fornendo loro gli strumenti per accompagnare i ragazzi nel percorso didattico che non termina prima dello spettacolo, ma prosegue durante la visione dello stesso. Gli insegnanti apprendono una modalità didattica che prevede una partecipazione nuova, interdisciplinare e dinamica allo spettacolo proposto. In questo modo ragazzi e insegnanti sperimentano che lo spettacolo viene modificato dalla loro partecipazione rendendolo un evento unico e irripetibile.

Elena Arcuri
Laureata in Canto Lirico al Conservatorio di Piacenza e in Musicoterapia presso la scuola triennale del Centro di Musicoterapia di Milano (modello Benenzon). Counsellor transazionale in formazione presso la scuola del Centro Psi di Milano. Docente dei progetti didattici As.Li.Co Opera Domani e membro del comitato didattico; Docente di canto e tecnica vocale alla Scuola del Teatro Stabile di Torino, già Direttore didattico della scuola del Teatro Litta di Milano, Docente di canto presso Mondomusica Milano. Formatrice per MIDA S.p.A. formazione aziendale (public speaking e comunicazione).

SECONDO LABORATORIO PER GLI STUDENTI

Periodo: dal 1 al 6 Febbraio

Location: Scuole

Orario: da concordare

Durata: 60′

Destinatari: studenti

Conduzione: Gianni Fortunato, regista e Narratore nello spettacolo

Contenuti teorici: apprendimento e narrazione della trama dell’opera

Contenuti pratici: prova e verifica su testo delle azioni che i ragazzi compieranno insieme al Narratore durante la rappresentazione in teatro

Finalità: gli studenti incontrano in fase laboratoriale il personaggio del Narratore, protagonista dell’opera, che insegna loro una breve sequenza di azioni da svolgere insieme a lui durante la messa in scena finale. Da lui impareranno i segreti del testo, dei personaggi e il ruolo che svolgeranno dalla nuova posizione privilegiata di spettatori/animatori. L’esperienza li renderà responsabili e attivi nel determinare il successo dello spettacolo.

Gianni Fortunato

Attore e regista di prosa, nato a Tunisi e cresciuto artisticamente tra Roma e Palermo. Dal 76 all’82 collabora a Palermo con il Teatro Libero, con il Laboratorio teatrale universitario,  e con la sede Rai. Dell’81 la prima regia (Un Sogno  da A. Strindberg). Nell’85 fonda e, da allora, dirige a Messina la compagnia teatrale professionale Accademia Sarabanda, per cui sino ad oggi ha diretto 55 spettacoli di prosa e 52 spettacoli per ragazzi. Inoltre ha curato per altre enti : 12 regie di prosa, 8 musical e 5 opere musicali. Da sempre si occupa di formazione. Esperto in Tecniche ed espressione del corpo. Dal  2002  membro del  C.E.A. – Reseau Cultures Europe, Programma giovani per la C.E. Dal 2003 collabora con il Teatro Vittorio Emanuele per il teatro ragazzi

I docenti dovranno far pervenire le iscrizioni entro e non oltre il 23 gennaio 2016, tramite mail (formazione@teatrovittorioemanuele.it), specificando i dati del docente richiedente completi di cellulare e indirizzo mail,  il nome della Scuola, la/le classe/i completa di sezione, il numero di alunni partecipanti e indicare il giorno nel quale si richiede che sia effettuato il laboratorio per gli studenti presso il proprio Istituto.

Il Teatro darà conferma, o comunicherà le eventuali modifiche, tramite mail.

Gli orari di svolgimento del laboratorio presso la Scuola, avverranno in fascia antimeridiana.

La partecipazione al progetto “Musica maestri!” è subordinata alla visione dello spettacolo “Histoire du soldat”, in programma al Teatro Vittorio Emanuele il 18 Febbraio 2016 ore 10.30.

 

 

INFO E PRENOTAZIONI SPETTACOLI: tel 090 8966226 (int. 316) Sig. Giuseppe Sigilli (Uff. Promozione Teatro Scuola) dal Lun al Ven dalle ore 9 alle ore 13.30 e il mercoledì dalle ore 15 alle ore 17.30 – mail prenotazioni@teatrovittorioemanuele.it

 


FORMAZIONE DOCENTI ED ALUNNI

BE NORMAL!

#Amleto #Shakespearelives

Sono aperte le iscrizioni al laboratorio BE NORMAL!. Gli alunni delle Scuole Superiori saranno coinvolti in un percorso di laboratorio dinamico e pratico, che sostanzialmente sarà strettamente connesso allo spettacolo “Amleto” di William Shakespeare (dal 26 al 28 Febbraio 2016, Teatro Vittorio Emanuele), nell’ambito del progetto Shakespeare Lives promosso dal British Council in occasione del 400° anniversario della morte del drammaturgo inglese (1616 – 2016).

Il British Council, e un cospicuo numero di partner di fama mondiale, oltre al gruppo GREAT Britain, che consorzia il Ministero degli Esteri britannico e Visit Britain, organizzano Shakespeare Lives, un programma internazionale che mira a coinvolgere milioni di persone in oltre 140 paesi e a farle accostare in maniera diretta al lavoro di Shakespeare. La finalità è di riscoprire il lascito di Shakespeare, stimolando lo sviluppo di competenze creative nella generazione attuale e in quelle future.

La fascia di età a cui ci rivolgiamo, consente già la partecipazione all’evento teatrale, in una forma più adulta e consapevole. L’obiettivo del percorso è di creare una forma di addicted che possa nel tempo sviluppare una maggiore coscienza nel considerare il teatro come una parte della propria formazione culturale e ludica.

Il percorso sarà affidato in parte ai docenti, ai quali sarà consegnato un kit educational sviluppato dal Teatro, in abbinamento a dei link con degli estratti video esclusivi, che stimoleranno la riflessione e la discussione su alcune tematiche legate al testo, alla drammaturgia, al ruolo dell’attore o alla figura del regista. Scandagliare la messa in scena e analizzarne i vari aspetti. Attraverso strumenti dinamici e semplici, gli studenti saranno condotti all’analisi dello spettacolo e del testo, fino ad arrivare alla visione.

Una seconda fase del lavoro vedrà gli studenti protagonisti (a loro richiesta anche sotto la guida di esperti che li potranno affiancare insieme ai docenti) nella creazione di un prodotto culturale che potrà variare in base alla creatività dei giovani, dalla messa in scena al video, dalla graphic novel al movimento. Il prodotto conclusivo da loro realizzato sarà mostrato alla presenza di tutti i partecipanti.

L’iscrizione al laboratorio è gratuita. Basta inviare una richiesta per mail (formazione@teatrovittorioemanuele.it) specificando il numero degli studenti partecipanti, il nome della Scuola, il nominativo e un recapito telefonico del docente referente. Si riceverà una risposta di conferma con le indicazioni per iniziare il percorso.

 

INFO E PRENOTAZIONI SPETTACOLI: tel 090 8966226 (int. 316) Sig. Giuseppe Sigilli (Uff. Promozione Teatro Scuola) dal Lun al Ven dalle ore 9 alle ore 13.30 e il mercoledì dalle ore 15 alle ore 17.30 – mail prenotazioni@teatrovittorioemanuele.it