Contattaci al numero 0902408800 | Teatro accessibile alle persone con disabilità sensoriali

Menu

 

La Regina di ghiaccio

LA REGINA DI GHIACCIO

Il Musical

ispirato alla “Turandot” di Giacomo Puccini

testi Maurizio Colombi, Giulio Nannini

musica Davide Magnabosco, Paolo Barillari, Alex Procacci

con

Lorella Cuccarini nel ruolo di Turandot

Pietro Pignatelli nel ruolo di Calaf

scene Alessandro Chiti

costumi Francesca Grossi

disegno luci Alessio De Simone

disegno suono Emanuele Carlucci

videografica Marco Schiavoni

direzione musicale e arrangiamenti Davide Magnabosco

coreografie Rita Pivano

aiuto regia Davide Nebbia

assistente coreografie Francesco Spizzirri

regia Maurizio Colombi

 produzione Teatro Brancaccio

 

 

Dopo il successo di Rapunzel il musical, torna Lorella Cuccarini in La Regina di Ghiaccio il musical, ideato e diretto da Maurizio Colombi, ispirato alla fiaba persiana da cui nacque la Turandot di Giacomo Puccini.
Lorella Cuccarini interpreta il ruolo di una crudele e malefica regina vittima di un incantesimo, nel cui regno gli uomini sono costretti ad indossare una maschera per non incrociare il suo sguardo. Solo colui che sarà in grado di risolvere tre enigmi potrà averla in sposa. Riuscirà il Principe Calaf, interpretato da Pietro Pignatelli, a sciogliere il cuore di ghiaccio della regina con il calore e il fuoco del suo amore?
L’Opera lirica Turandot, incompiuta per la prematura scomparsa di Puccini, ebbe nelle varie edizioni dei finali distinti. Il moderno adattamento in musical di Maurizio Colombi, geniale regista che si conferma una delle menti più creative del genere Musical (suoi Rapunzel, Peter pan), dà una nuova chiave di lettura fantastica, più vicina alla sensibilità dei bambini, grazie all’inserimento di personaggi inediti: le tre streghe Tormenta, Gelida e Nebbia, fautrici dell’incantesimo, in contrasto con i consiglieri dell’imperatore Ping, Pong e Pang; un albero parlante, la Dea della Luna Changé, il Dio del Sole Yao. Un cast artistico formato da venti straordinari performer fra attori, cantanti, ballerini, acrobati.
Alessandro Longobardi, direttore artistico del Teatro Brancaccio, produce per Viola Produzioni questo nuovo grande musical, riconfermando la squadra vincente di Rapunzel: Maurizio Colombi, Lorella Cuccarini, oltre al prezioso cast creativo: Davide Magnabosco, Alex Procacci e Paolo Barillari per le musiche, Giulio Nannini per i testi, Alessandro Chiti per le scenografie, Francesca Grossi per i costumi, Alessio De Simone per il disegno luci Emanuele Carlucci per il disegno suono, Rita Pivano per le coreografie.
Non mancano in sala gli effetti speciali che abbattono la quarta parete coinvolgendo tutti gli spettatori, grazie anche all’utilizzo di immagini video realizzate con le più moderne tecnologie.
La musica originale, composta da 18 emozionanti brani musicali arrangiata e diretta da Davide Magnabosco mantiene dei riferimenti melodici ad alcune tra le più famose arie di Puccini, come il celeberrimo Nessun dorma, rivisitato in chiave pop e di altri “grandi” dell’opera lirica.

 

MAURIZIO COLOMBI – Regia
Attore, cantante lirico, autore musicale e regista, interprete in decine di commedie di prosa e musicali, alterna l’attività di attore a quella di regista ed aiuto regista. Si diploma attore all’Accademia dei Filodrammatici di Milano. Intraprende la carriera teatrale presso il Teatro Stabile di Piero Mazzarella e la Compagnia Stabile di Ernesto Calindri. Interpreta oltre 50 commedie di prosa e 15 opere musicali nei maggiori teatri italiani. Alterna l’attività d’interprete drammatico con quella di tenore lirico al Teatro Verdi di Milano. Nel 1994 in Francia lavora come aiuto regista di Edmond Lumet per “Trs Connues” e cura un seminario musicale e drammatico su Federico Fellini da cui realizza lo spettacolo Strade. Nel 1995 è il protagonista di Le notti di Cabiria spettacolo musicale, tratto dall’omonimo film di Fellini. Dal 1995 al 2001 è direttore artistico di Viaggi del Ventaglio e Ventaclub Events. Dal 1997 cura promozione, coordinamento, gestione e direzione del personale artistico in parchi a tema quali Mirabilandia, Edenlandia, Minitalia, Le Caravelle, Aquapark. Cura promozione, produzione e direzione artistica di eventi artistici e promozionali: Venta Village, Beach Soccer (Tour Italiano), Villaggio in tour. Si occupa della produzione, promozione e regia di spettacoli: Beatrice e Isidoro (2003, Teatro Smeraldo), Christmas Show (dal 2006 al 2007), Il Trovatore (2006, Teatro Smeraldo). Nel 2000 è regista associato con il coreografo Franco Miseria. Nel 2001 consegue il premio come migliore autore e regista per Saloon al Festival Teatrale di Tropea. Assume la direzione artistica del Teatro delle Erbe di Milano. Nel 2003 inizia una collaborazione con l’Argentina e il Brasile per la produzione di Noche de Tango, Centavos e Peter Pan. Pubblica il saggio Parola e movimento sul quale tiene seminari teatrali e stage. È ideatore e coordinatore del progetto culturale-teatrale Lezioni di Dialetto diretto da Piero Mazzarella. Nel 2005 fonda la società Teatro delle Erbe Produzioni; nasce così il centro di produzioni di Magenta, dedicato agli allestimenti tecnici, scenografici, audio e luci e spazio prove. È coordinatore e direttore artistico dei villaggi olimpici alle Olimpiadi Invernali Torino 2006. È inoltre regista di Peter Pan il Musical, lo spettacolo record di incassi nella stagione teatrale 2006/07 in Italia.
Nel 2007 è regista dello spettacolo I Gormiti. Nel 2009 firma la regia di We Will RocK You il Musical dei Queen. Nel 2010 cura la regia del musical Heidi e La Divina Commedia. Nel 2011 porta lo spettacolo Caveman nei più importanti teatri italiani. Nel 2012 collabora con Fegiz, noto critico musicale, firmando la regia dello spettacolo Io odio i talent show. Dal 2013 firma le regie di: Cotton Club, I Promessi Sposi, Dante’s Musical, Manzoni Derby Cabaret, Othello, Cavewoman. Nel 2014 firma la regia di Rapunzel – Il Musical per Viola Produzioni.

LORELLA CUCCARINI – Turandot
Nata a Roma il 10 Agosto 1965, inizia a frequentare corsi di danza a soli 9 anni. Dopo le medie, consegue il diploma di accompagnatrice turistica. Nel 1985 Pippo Baudo le offre il ruolo di prima ballerina per la trasmissione di RAIUNO, Fantastico 6. È subito successo, tanto che viene confermata anche per l’anno successivo. Lorella continua la collaborazione con Baudo anche alla Fininvest, con il programma Festival (1987). Sempre nel 1987, Lorella inizia il sodalizio pubblicitario con Scavolini, che continuerà per oltre sedici anni. Nel 1988, Antonio Ricci la chiama a Odiens. La “ballerina” dimostra anche una inaspettata vis-comica e si conferma star di prima grandezza nel panorama televisivo italiano. Nel 1990, a fianco di Ezio Greggio, conduce Paperissima, programma che vanta il record d’ascolto di quella stagione televisiva e che diventerà un immancabile appuntamento negli anni successivi. Da allora, è a tutti gli effetti una delle più apprezzate conduttrici televisive e accumula successi su successi: nel 1991, con Marco Columbro, presenta la prima grande diretta di Canale 5, Buona Domenica, che “batte” Domenica In, da anni regina degli ascolti della domenica pomeriggio. Nel 1993, conduce, al fianco di Pippo Baudo, il Festival di Sanremo. E poi, fiction (Piazza di Spagna con la regia di Florestano Vancini), musica (partecipazione nel 1995 al Festival di Sanremo con il brano Un altro amore no, tratto dal suo secondo album Voglia di fare) e grande impegno sociale con le diverse edizioni della maratona benefica 30 ore per la vita, in onda, a reti unificate su Canale 5, Italia 1 e Retequattro (1994, 1995, 1996, 1997 e 1998). Ma Lorella ha ancora un grandissimo desiderio: prendere parte ad un musical. Il sogno si avvera con Grease, in scena con enorme successo per tre anni consecutivi (debutto 6 marzo 1997). Nel 1998 è ancora la conduttrice, insieme a Marco Columbro, della trasmissione Paperissima. Nel 1999 conduce la trasmissione Campioni di Ballo. Nel 2000 torna a condurre 30 ore per la vita e Paperissima. Dopo il 2001, che la vede protagonista dello show La notte vola, Lorella torna in Rai al fianco di Gianni Morandi nello show del sabato sera Uno di noi (2002). Nel 2003, è nuovamente accanto a Marco Columbro in Scommettiamo che e come protagonista della fiction Amiche. Nel 2004, la maratona benefica 30 ore per la vita sbarca in Rai. Lorella continua ad esserne fedele testimonial. Nel 2005, inizia a girare la fiction Lo zio d’America 2, accanto a Cristian De Sica. Nel 2006, Lorella torna al musical con il celebre spettacolo di Bob Fosse Sweet Charity. Nel 2008, diventa la nuova testimonial del marchio Garnier. Nello stesso anno, affianca Massimo Boldi nella trasmissione televisiva La sai l’ultima?, in onda su Canale 5. Il 2 Gennaio del 2009, esce nelle sale cinematografiche il film di animazione Lissy – Principessa alla riscossa, in cui Lorella presta la voce alla protagonista. Nel 2009, conduce su Sky Uno il talent show Vuoi ballare con me?, mentre nel 2010 è la protagonista in teatro de Il Pianeta Proibito, rock musical diretto da Luca Tommassini, riscuotendo un grande successo anche oltreoceano; Lorella infatti, dopo la memorabile esibizione nella serata finale del Festival di Sanremo (che ottiene il picco d’ascolto assoluto), viene “imitata” dalla rockstar Beyoncè per i Billboard Music Awards. Nell’ottobre 2010, Lorella torna in Rai alla conduzione di Domenica In… Onda. Nel 2011, oltre a firmare insieme alle dottoresse Pucci Romano e Gabriella Fabbricini il libro A Tavola non s’invecchia, edito dalla Giunti, viene insignita del titolo di Commendatore della Repubblica. Nello stesso anno, conduce per la seconda volta il programma domenicale, ma con una nuova formula. Il titolo è Domenica in… Così è la vita. Il programma riscuote un notevole successo e viene riconfermato per l’anno successivo. Nel 2012, Lorella diventa anche il nuovo volto della campagna stampa di Diana Gallesi e debutta in radio con la conduzione, su RadioRai1, del programma “Citofonare Cuccarini”, in diretta tutti i giorni dall’11 settembre fino alla primavera 2014. Alla fine dello stesso anno, e per il 2015, torna in teatro con il musical Rapunzel, in cui per la prima volta interpreta una parte da antagonista. Nel 2016 è protagonista dello show-evento Nemicamatissima in onda il 2 e 3 dicembre su Rai 1, in cui per la prima volta è affiancata dalla sua storica rivale artistica, Heather Parisi, e nello stesso autunno pubblica anche il suo primo libro Ogni Giorno il Sole (Piemme) per settimane in classifica nella top ten di “Varia”. Nel 2017 torna di nuovo a teatro con La regina di ghiaccio – Il musical, tratto dal racconto della Turandot.

PIETRO PIGNATELLI – Calaf
In quasi vent’anni di carriera, si è espresso in qualsiasi forma teatrale. È conosciuto soprattutto per le partecipazioni, da protagonista e co-protagonista, a grandi musical di successo, tra cui Grease, con Lorella Cuccarini, regia di Saverio Marconi (1997/2000); Scugnizzi, di Claudio Mattone (2002 e 2006/07); Pinocchio scritto dai Pooh, regia di Saverio Marconi (2005/06); Il Pianeta Proibito, con Lorella Cuccarini, regia di Luca Tommassini (2010); A qualcuno piace caldo, al fianco di Justine Mattera e Christian Ginepro e la regia di Federico Bellone; Peter Pan, con le musiche di Edoardo Bennato e la regia di Maurizio Colombi (2011 e 2016/2017). Nell’Ottobre 2010 è unico protagonista italiano del musical israelo-indiano Bharati. Nella primavera del 2011 è stato il narratore protagonista dell’opera popolare Raffaello Sanzio e la leggenda della Fornarina. Nel 2012 è anche uno dei protagonisti di due spettacoli con produzione italo-francese, nell’ambito del progetto “Écrire et mettre en scène, aujourd’hui”- Napoli Teatro Festival. L’attività artistica di Pietro però è costellata dalle più svariate esperienze attoriali, in TV la più significativa e duratura è come conduttore del noto programma per i giovanissimi “L’albero Azzurro” (Rai 1 dal 1998 al 2003). Il cinema lo vede presente al momento solo in poche ma significative occasioni: come protagonista con Stefano Chiodaroli e Lucia Vasini del film di Pasquale Marrazzo: “La mia mamma si chiama Nikolas” di prossima uscita; come doppiatore nel film musical Il fantasma dell’opera (2004 – Regia J. Schumacher, in cui dà la voce al protagonista Raoul); protagonista del film “Il sogno nel casello” (2009, regia di Bruno de Paola). Per questo film riceve, dalle mani di Francis Ford Coppola, il premio come miglior attore protagonista Made in Italy al BAF Festival. Pietro dedica però più tempo ed energia a spettacoli di teatro civile con temi attualissimi. Ultimo l’adattamento di Pasquale Marrazzo del Prometeo incatenato di Eschilo, in cui interpreta Efesto, Oceano e Hermes. Con l’amico e autore Angelo Ruta dà volto e voce a tre figure distinte, ma forti, del nostro tempo: in “Vincent” veste i panni del pittore Van Gogh nei mesi trascorsi nell’ospedale di igiene mentale di Saint Remy de Provence; nell’appassionato monologo Il Poeta Volante ripercorre la curiosa storia di un eroe italiano poco conosciuto, il poeta Lauro de Bosis col suo volo su Roma nel ’31 e in T’amo senza sapere come porta in scena, con la danzatrice Maria Carpaneto, l’intenso e poetico carteggio tra Dino Campana e Sibilla Aleramo. E infine con il regista e attore Roberto Azzurro porta in giro da anni, in Italia e all’estero, uno spettacolo contro l’omofobia dal titolo Oscar Wilde, il processo. In La Regina di ghiaccio – il musical, interpreta Calaf, il misterioso principe di Alcantara.

 

Programmazione

Dal 23 febbraio 2018
al 25 febbraio 2018
 

 

Biglietti

Acquistabile solo al Botteghino.

 

Turnazioni Abbonati

Turno A: Venerdì ore 21.00

Fuori Abbonamento: Sabato ore 17.30

Fuori Abbonamento: Sabato ore 21.00

Turno B: Domenica ore 17.30