Contattaci al numero 0902408800 | Teatro accessibile alle persone con disabilità sensoriali

Menu

 

Lo schiaccianoci

LO SCHIACCIANOCI

Balletto fantastico in due atti

su musiche di Piotr Ilic Tchaikovsky

liberamente ispirato al racconto di E.T.A Hoffmann

coreografia Federico Veratti

ripresa da A. Omodei e A. Orlando

scenografie Marco Pesta

Personaggi e interpreti

Clara: Giordana Roberto/Marta Orsi

Drosselmeyer: Alessandro Orlando

Il Principe : Federico Mella

Fritz: Lorenzo Bottaro

Re dei topi: Alessandro Torrielli

Danza spagnola: Lisa Bottet e Germano Trovato

Danza araba          Alessia Campidori e Ivan Maimone

Danza russa: Angelica Gismondo e Federico Micello

Danza cinese: Giulia Simontacchi e Stefano Alicante

Pastorale: Giulia Cella, Marta Orsi e Alessandro Torriell

Genitori: Giulia Simontacchi e Germano Trovato

e con Arianna Capodicasa, Irene Criscino

Marianna Fracalossi, Alessia Gobbi, Teodoro Caravati

Mattia Serio, Alessio Urzetta

Bambini, genitori, topi, soldatini

produzione Balletto di Milano

 

L’ambientazione anni ’20 con i suoi colori vivaci e spumeggianti negli arredi e gli elegantissimi costumi sempre in stile conducono immediatamente nel clima del balletto natalizio per eccellenza che ha fatto sognare intere generazione. La rivisitazione del Balletto di Milano nulla toglie alla magia della fiaba originale poiché in questo Schiaccianoci c’è tutto quanto il pubblico si aspetta: dall’albero di Natale ricco di addobbi alla nevicata, dall’allestimento e costumi importanti alle scarpette da punta… con un pizzico di svecchiamento.
Creato da due giovani è infatti un balletto brillante e ricco di verve realizzato con gli occhi e il gusto di oggi. Grande importanza è stata riservata alla caratterizzazione dei personaggi che vivacizzano la scena e il divertente primo atto scorre tra le le danze dei genitori, quelle di bambini vivacissimi e inaspettate gag tra il dispettosissimo Fritz e un eccentrico Drosselmeyer. Gli insoliti costumi dei topi e soldatini nella consueta battaglia, un paesaggio innevato dal sapore impressionista per la sempre attesa danza dei candidi fiocchi di neve infondono un’originalità particolarmente apprezzata. Il secondo atto, dopo il divertissement con le sue belle danze e l’esplosione di gioa e colori del Valzer dei fiori, culmina in uno spettacolare grand pas deux ricco di virtuosismi mozzafiato in cui si mettono in luce le eccezionali caratteristiche tecniche e artistiche dei protagonisti.

 

SINOPSI

I ATTO
Siamo negli anni ’20, è la vigilia di Natale e il benestante borgomastro di Norimberga ha allestito una festa per i suoi amici e i loro figli. Tra gli invitati c’è Drosselmeyer, eccentrico precettore, che porta doni per tutti. Alla famiglia dona un quadro impressionista mentre alla piccola Clara, figlia del borgomastro e sua prediletta, regala un coloratissimo soldatino schiaccianoci. Fritz, fratello della bambina, per dispetto rompe subito il gioco. Drosselmeyer interviene sgridando il bambino e aggiustando il dono. Dopo giochi di prestigio e danze gli invitati si ritirano e Clara si addormenta vicino all’albero di Natale con il suo schiaccianoci tra le braccia. Inizia a sognare: è mezzanotte e tutto intorno a lei sembra crescere. Compaiono dei topi condotti da Re Topo che cercano di assalirla. Clara cerca di scacciarli e in suo soccorso arrivano dei soldatini guidati dallo Schiaccianoci. Alla fine della battaglia che vede vittorioso lo Schiaccianoci arriva anche Drosselmeyer che, trasformato lo Schiaccianoci in un Principe, li invita a seguirlo nel quadro donato alla famiglia: un paesaggio innevato li accoglie. 

II ATTO
Nel loro viaggio i due giovani sono accolti da festose danze. Spagnoli, arabi, russi e cinesi si esibiscono e anche i fiori prendono vita danzando con gioia. Clara e il Principe intrecciano un romantico passo a due, ma nel tripudio della festa il sogno svanisce. Clara si risveglia con il suo Schiaccianoci tra le braccia e il dolce ricordo di una notte speciale.

 

Programmazione

Dal 26 gennaio 2018
al 28 gennaio 2018
 

 

Biglietti

Acquistabile solo al Botteghino.

 

Turnazioni Abbonati

Turno A: Venerdì ore 21.00

Fuori Abbonamento: Sabato ore 21.00

Turno B: Domenica ore 17.30