Teatro accessibile alle persone con disabilità sensoriali

Menu

 

Tutto Tango (Omaggio ad Astor Piazzolla)

Sabato 22 maggio 2021, ore 20:00 – Spettacolo in presenza

Tutto Tango (Omaggio ad Astor Piazzolla)

Pietro Roffi, fisarmonica
Alessandro Stella, pianoforte
con
Maria Mazzotta, voce*

Coproduzione E.A.R. Teatro di Messina – Associazione musicale “V. Bellini”

 

In occasione dei 100 anni dalla nascita di Astor Piazzolla, il revolucionario del tango, i due musicisti italiani rendono omaggio alla sua musica. Alcuni dei brani più noti e amati di una delle figure più innovative e originali della musica di oggi, proposti in un’inedita versione per fisarmonica e pianoforte, realizzata sulle partiture originali, a suggellare l’intenzione e lo spirito che sono alla base della musica di Piazzolla: gettare un ponte tra il mondo “popolare” e quello “classico”, tra comunicatività e struttura, tra passione e intelletto.

In questa speciale occasione, la voce di Maria Mazzotta si unirà alle note di Pietro Roffi e Alessandro Stella in alcune delle canzoni che hanno contribuito a rendere Piazzolla uno degli autori più amati dal pubblico di tutto il mondo.

  • Oblivion
  • Estaciones Porteñas
    Verano Porteño
    Invierno Porteño

    Primavera Porteña

    Otoño Porteño
  • Vuelvo al Sur*
  • Chiquilín de Bachín*
  • Yo Soy María (da Maria de Buenos Aires)*
  • Violentango
  • Ave Maria
  • Libertango 


Pietro Roffi
Nato nel 1992, Pietro Roffi ha cominciato a suonare la fisarmonica all’età di sei anni e si è laureato al Conservatorio Santa Cecilia di Roma con lode e menzione d’onore.
Nel settembre del 2018 ha debuttato come solista all’Auditorium Parco della Musica di Roma con l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia sotto la direzione di Carlo Rizzari, eseguendo in prima assoluta una Serenata scritta dal premio Oscar Dario Marianelli dedicata ad Ennio Morricone, alla presenza di Sergio Mattarella.
Si è esibito da solista in importanti sale da concerto, come il Die Glocke di Brema o il Romanian Athenaeum di Bucarest con la National Youth Orchestra of Romania.
Ha svolto tournée in Inghilterra (con le sonate di Domenico Scarlatti), a Malta, Cina, Lituania (con le Variazioni Goldberg di Johann Sebastian Bach), Argentina, Australia. Nel febbraio del 2018 esordisce come compositore pubblicando il singolo per fisarmonica dal titolo Est Ovest e il 14 settembre dello stesso anno esce l’EP Tutto Tango con il pianista Alessandro Stella.
Nel 2017 ha registrato la colonna sonora per il film Nome di donna (di Marco Tullio Giordana) scritta da Dario Marianelli. Sempre per Dario Marianelli ha inciso la colonna sonora del film Pinocchio (film 2019) di Matteo Garrone insieme alla Roma Tre Orchestra.
Il 20 settembre 2019 è uscito il suo primo album come compositore che include dieci composizioni originali per fisarmonica ed elettronica per l’etichetta Inri Classic.

Alessandro Stella
Alessandro Stella è artista ospite fisso del “Progetto Martha Argerich” di Lugano dal 2008.
Le sue apparizioni concertistiche lo hanno portato in molte città italiane, europee e latinoamericane, in alcune delle più prestigiose sedi e stagioni concertistiche.
Le sue numerose registrazioni, pubblicate da Artalinna, Continuo, Kha, Stradivarius e Warner Classics, hanno ricevuto unanime apprezzamento internazionale.
Nel febbraio 2016 si è esibito a Tbilisi in occasione dell’80 ° compleanno della compositrice georgiana Giya Kancheli. Ha eseguito in prima esecuzione, alla presenza del compositore, una selezione di Miniature per pianoforte e un ciclo di Canzoni con il mezzosoprano Nino Surguladze.
Nel novembre 2018 si è esibito per la prima volta a Cuba alla seconda edizione del festival Habana Clásica. In questa occasione, ha presentato in prima assoluta lo spettacolo “Sacre”, insieme al ballerino Abel Rojo e al pianista Marcos Madrigal.
Nel giugno 2014 è stato per la prima volta in Sud America per una tournée nelle più importanti sedi dell’Argentina (Teatro Coliseo, Buenos Aires; Teatro El Círculo, Rosario; Teatro El Libertador, Córdoba).
Dal 2005 collabora assiduamente con la “Fondazione Isabella Scelsi” e si è impegnato soprattutto nella “riscoperta” del primo periodo artistico di Giacinto Scelsi.
Nel 2017 ha pubblicato per l’etichetta italiana STRADIVARIUS la registrazione in prima mondiale dei primi lavori da camera di Scelsi per violino, violoncello e pianoforte, eseguita con Markus Däunert e Giovanni Gnocchi.
Alla sua attività di artista solista aggiunge il suo intenso coinvolgimento con la musica da camera, suonando regolarmente con Gemma Bertagnolli, Gilda Buttà, Mauro Conti, Giovanni Gnocchi, Marcos Madrigal, Tai Murray, Giacomo Palazzesi, Pietro Roffi e Nino Surguladze.
È membro fondatore, con Giorgia Tomassi e Carlo Maria Griguoli, dell’ensemble di tre pianoforti “The Pianos Trio”.
Notevoli compositori contemporanei, come Carlo Boccadoro, Nicola Campogrande e Giya Kancheli, gli hanno scritto e dedicato importanti opere, che ha creato e spesso registrato in prima mondiale.
Alessandro Stella ha studiato con Raffaella d’Esposito, proseguendo poi gli studi con Franco Scala e Marco Di Bari.
Ha inoltre frequentato seminari e masterclass con Bruno Canino, Maria João Pires, Maurizio Pollini, Jean-Yves Thibaudet, Alexis Weissenberg e Christian Zacharias.
Alessandro Stella insegna pianoforte presso il Conservatorio “Gesualdo da Venosa” di Potenza dal 2015.

Maria Mazzotta
La sua particolare versatilità fa di Maria Mazzotta una tra le voci più importanti del panorama pugliese e, più in generale, della world music alla quale si accosta con estremo rispetto e meticolosa ricerca con riguardo alle caratteristiche vocali, e non solo, che contraddistinguono le varie culture. Spaziando con naturalezza dalle sonorità del Sud Italia alle cadenze balcaniche, la sua sentita interpretazione coinvolge lo spettatore trascinandolo ed immergendolo nella cultura dei brani interpretati.
Giovanissima si dedica allo studio del pianoforte (per 7 anni), poi dell’arpa (per 3 anni) presso il Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce, e nel 1998 avviene il primo approccio con i canti della tradizione salentina attraverso l’ascolto delle fonti originali e la partecipazione attiva ai canti di riproposta.
Dal 2000 al 2015 fa parte del Canzoniere Grecanico Salentino, band con la quale incide 6 album e partecipa ai più importanti festival internazionali di world music.
Frequenta diversi workshop e masterclass approfondendo le varie tecniche vocali; con Sayeeduddin Dagar, tra i più noti cantanti Dhrupad Indiani, e con Bobby McFerrin che la sceglie per duettare nell’edizione 2008 del “Bari in Jazz”.
Volgendo lo sguardo ad est si appassiona alla musica balcanica e a soli 21 anni inizia una ricerca musicale presso vari musicisti di diverse nazionalità dell’est (greci, albanesi, macedoni, croati, rumeni, bulgari e tzigani che incontra nei suoi numerosi concerti). Da qui nasce il sodalizio col violoncellista albanese Redi Hasa che si completa fondendosi in una simbiosi musical-culturale da cui scaturisce il duo “Hasa-Mazzotta”.
Nel 2006 fa parte dell’Orchestra Notte della Taranta diretta dal M° Concertatore Ambrogio Sparagna. Dal 2011 al 2014 è voce solista della stessa con la direzione del M° Ludovico Einaudi, del M° Goran Bregovic e del M° Giovanni Sollima.
Dal 2013 collabora, in qualità di cantante, con la compagnia di danza di Miguel Angel Berna realizzando gli spettacoli “Mediterraneo”, “La jota e la taranta”, “Cardia”, “Dos Tierras” esibendosi in diversi teatri nel mondo tra i quali Teatro Olimpico di Roma, Teatro Petruzzelli di Bari, Teatro del Canal di Madrid, Suzanne Dellal di Tel Aviv.
Nel 2015 partecipa come cantante nella nuova pellicola di Carlos Saura “La jota”. Vanta numerose collaborazioni con artisti nazionali ed internazionali, tra questi: Bobby McFerrin, Ibrahim Maalouf, Rita Marcotulli, Ballake Sissoko, Piers Faccini, Justin Adams e Juldeh Camara, Mannarino, Orchestra di Piazza Vittorio, Hysni (Niko) Zela e Fanfara Tirana, Eva Quartet, Klapa Otok, Bojken Lako, Raiz, Roy Paci, Roberto Ottaviano, Raffaele Casarano., Bijan Chemirani, Mario Arcari.
Nel corso della sua carriera ha partecipato ad importanti rassegne e festival nazionali ed internazionali, tra questi: Womad (Australia, Nuova Zelanda, Uk), GlobalFest (New York), South by Southwest (Texas), Small World Music Festival (Canada), Rainforest (Malesia), TarabTanger (Marocco), Soglie (Arabia Saudita), Womex (Grecia), Babel Med Music (Francia), Les Suds a Arles (Francia), Sete Sois Sete Luas (Portogallo e Spagna), Karneval der Kulturen (Germania), At-tension (Germania), Festival Mito (Milano).

 

L’accesso degli spettatori ai concerti sarà possibile solo ed esclusivamente con prenotazione del posto che dovrà essere effettuata per il tramite dell’Associazione Vincenzo Bellini o il servizio di biglietteria del Teatro.